COLLABORAZIONE CNR




A.S.D. SUB NOVARA LAGHI




la tua scuola di subacquea sul lago d'Orta

Microchip nelle cozze per controllare lo stato di salute del Lago d’Orta

Progetto del Cnr di Pallanza: 700 esemplari metteranno in allerta in caso di presenza di elementi inquinanti

Saranno le «sentinelle» del Lago d’Orta, in grado di segnalare qualsiasi presenza anomala nelle acque. Il primo a riscoprirle - si pensava non esistessero più da quasi un secolo - fu quattro anni fa l’ex campione di sci nautico e appassionato sommozzatore, Mario Savoini. Le cozze nel Lago d’Orta c’erano ancora e godevano di ottima salute. Dalla curiosità alla ricerca alla valorizzazione scientifica il passo è stato breve.


leggi l'articolo completo su.....link


ARTICOLO TRATTO DAL QUOTIDIANO "LA STAMPA" VERBANO CUSIO OSSOLA del 6/6/2018 a cura di Vincenzo Amato


Nel Lago d’Orta le cozze-sentinelle ripuliscono l’acqua dalle sostanze inquinanti

E 200 molluschi immessi in acqua sono anche dotati di un microchip per un monitoraggio costante. Il progetto è del Cnr di Pallanza

Li hanno battezzati «difensori del Lago d’Orta» e si apprestano a combattere una «battaglia» su due fronti: da un lato contro le sostanze inquinanti depositate sui fondali e dall’altra contro una specie invasiva di mollusco. Loro sono le Unio elongatulus, piccole ma combattive cozze e da ieri mattina - venerdì 6 luglio - sono tornate a ripopolare le acque del Lago d’Orta grazie a un esperimento che per la prima volta è condotto in un lago naturale in Italia. In questa «battaglia» le cozze del Lago d’Orta avranno al loro fianco i ricercatori dell’Istituto per lo studio degli ecosistemi del Cnr di Verbania Pallanza con la scienziata Nicoletta Riccardi e i sub dell’associazione Novara laghi. 


leggi l'articolo completo su.....link


ARTICOLO TRATTO DAL QUOTIDIANO "LA STAMPA" VERBANO CUSIO OSSOLA del 7/7/2018 a cura di Vincenzo Amato



VIDEO INTERVISTA TRATTA DAL CANALE YOUTUBE DI VCO AZZURRA TV del 6/7/2018